DAL 1 AGOSTO SIAMO IN VACANZA!!! LE ULTIME CONSEGNE SARANNO EFFETTUATE SABATO 31 LUGLIO

Ciliegie Ferrovia - 500 g

Ciliegie Ferrovia - 500 g

Prezzo di listino
€5,90
Prezzo scontato
€5,90
Prezzo di listino
Esaurito
Prezzo unitario
per 
Imposte incluse.

Origine: Puglia

Di origine asiatica, precisamente nella zona compresa fra il Mar Caspio e il Mar Nero, la ciliegia si è diffusa in Egitto sin dal VII secolo a.C., poi in Grecia e successivamente in Italia.

Ma come è arrivata nel nostro Paese? Plutarco, Plinio il Vecchio e Columella ne attribuiscono il merito al console romano Lucullo che, di ritorno da una campagna militare contro Mitridate, probabilmente la portò da Cerasonta, cittadina greca dell’Asia Minore, l’attuale Kiresun. Per questo motivo, i Romani la chiamarono Cerasus, nome che il ciliegio si porta appresso ancora oggi: la denominazione scientifica è, infatti, Cerasus avium. Alcuni autori, invece, indicano il ciliegio come facente parte del genere Prunus, attribuendo così una variante al nome classico: Prunus avium.La ciliegia ha una forma ovoidale, tondeggiante o cuoriforme, di circa 1-2 cm di diametro. La fioritura avviene in primavera contemporaneamente alla comparsa delle foglie: uno spettacolo della natura per la densità e la profusione di mazzetti fiorali bianchi, che donano alla chioma un aspetto candido.

La leggenda della varietà Ferrovia

In Puglia viene coltivata una delle varietà di ciliegie tra le più apprezzate: la ciliegia  Ferrovia.

Ma come mai viene chiamata cosi? La leggenda contadina vuole che il primo albero di questa varietà nasca intorno al 1900 a Turi, nei pressi di un passaggio a livello del paese, nato spontaneamente da un nocciolo lanciato da un treno, probabilmente da un uomo di affari asiatico. Il custode del passaggio a livello, apprezzando questo frutto, decise di coltivare nuovi alberi seguendo i binari e dando vita alla varietà Ferrovia.

Valori Nutrizionali

Acqua 82,25 g

kcal 63

Proteine 1,06 g

Grassi 0,2 g

di cui saturi 0,038 g

Carboidrati 16,01 g

di cui zuccheri 12,82 g

Fibre 2,1 g

Potassio 222 mg

Magnesio 11 mg

Ferro 0,36 mg

Fosforo 21 mg

Vitamina C 7 mg

Indice glicemico 22

Colesterolo 0 g

I componenti più rappresentati, conferiscono alle ciliegie proprietà che rivestono particolare interesse in campo medico, grazie soprattutto alla loro azione anti-infiammatorie e anti-ossidanti, utili in diverse patologie come quelle cardiovascolari, il diabete, le patologie tumorali, l’artrite e l’invecchiamento.

Le ciliegie inoltre, sono prevalentemente composte da acqua e dunque idratanti, oltre che diuretiche. Infine, ricordiamo che contengono melatonina, una sostanza che favorisce il sonno. Vediamo ora nel dettaglio i benefici delle ciliegie.

 

Rosse e saporite, le ciliegie sono il frutto che apre la bella stagione, per molti sono una vera tentazione, tanto che un noto proverbio recita che “una tira l’altra”, indicando così il tradizionale modo di consumarle. Oltre ad essere buonissime al naturale, questi  frutti rossi, polposi, per il loro caratteristico gusto acidulo e dolce, sono impiegati nella preparazione di tantissimi dolci golosi, dal tradizionale clafoutis di ciliegie alla golosissima torta alle ciliegie e cioccolato, alle crostate e non solo. Le ciliegie possono essere utilizzate anche in modi differenti, ad esempio per la preparazione di marmellate, sciroppi, succhi, canditi, gelati e sorbetti, liquori e ricette salate.