I MIGLIORI PRODOTTI A CASA TUA - CONSEGNA SEMPRE GRATUITA

Barbabietola Rossa cotta - 400/500gr
Barbabietola Rossa cotta - 400/500gr
  • Carica l'immagine nel visualizzatore di Gallery, Barbabietola Rossa cotta - 400/500gr
  • Carica l'immagine nel visualizzatore di Gallery, Barbabietola Rossa cotta - 400/500gr

Barbabietola Rossa cotta - 400/500gr

Prezzo di listino
€2,50
Prezzo scontato
€2,50
Prezzo di listino
Esaurito
Prezzo unitario
per 
Imposte incluse.

Origine: Italia

QUESTO PRODOTTO E' COTTO A VAPORE E CONFEZIONATO SOTTO VUOTO 



La barbabietola è ricca di acqua e contiene proteine, fibra alimentare, diverse vitamine, in particolare del gruppo B, e una buona quota di sali minerali, soprattutto potassio, sodio, calcio, ferro e fosforo. È ricca anche di zuccheri e, per questo motivo, non è un alimento particolarmente adatto a chi soffre di diabete.

Ha proprietà rimineralizzanti e rinfrescanti; il suo consumo è quindi consigliato alle persone indebolite o convalescenti. Ha, inoltre, un blando potere antinfiammatorio a carico dell’apparato digerente. La presenza di antociani, un antiossidante, apporta benefici al cuore e alla microcircolazione.

 

Valori nutrizionali

 

valori per 100gr di prodotto
  • Energia 19Kcal/79kj
  • Acqua 91,30g
  • Carboidrati disponibili 4g
  • Zuccheri 4g
  • Proteine 1,10g
  • Grassi tracce
  • Fibra totale 2,60g
  • Sodio 84mg
  • Potassio 300mg
  • Ferro 0,40mg
  • Calcio 20mg
  • Fosforo 21mg
  • Vitamina B1 0,03mg
  • Vitamina B2 0,02mg
  • Vitamina B3 0,20mg
  • Vitamina C 7mg

 

Barbabietole al forno

Un altro tipo di cottura è quello al forno, da preriscaldare a 200 gradi prima di cominciare con la preparazione. Dopo aver passato le barbabietole sotto l’acqua fredda corrente, bisogna dividerle in quattro parti uguali, disporre tutto su una teglia precedentemente unta o con della carta forno, condire con un filo d’olio e un pizzico di sale e infornare e per circa quarantacinque minuti. È importante ricordarsi di girare le barbabietole a metà cottura, attendendo comunque i tre quarti d’ora richiesti prima di servirle ancora una volta come contorno o come piatto unico.

Barbabietole al cartoccio

Per cucinare le barbabietole al cartoccio, invece, serve innanzitutto pelare gli ortaggi e privarli di foglie e radici. Anche stavolta è necessario partire passando le barbabietole sotto l’acqua corrente per eliminare eventuali residui di terra. Si preriscalda di nuovo il forno a 200 gradi e si adagiano poi su carta stagnola le barbabietole a spicchi, aggiungendo un filo d’olio, sale e una spolverata di pepe. A questo punto si chiude accuratamente la stagnola ricavandone un cartoccio e si lascia in forno per una mezz’oretta.

Barbabietole al vapore

Infine, per preparare le barbabietole al vapore, bisogna tagliarle a spicchi, dopo averle lavate, e versarle nella pentola apposita, dove metteremo a bollire a fuoco vivace due dita d’acqua. Una volta intenerite le barbabietole, si passano sotto l’acqua fredda e si eliminano le bucce con un panno umido prima di portare in tavola.